Macchine incordatrici, corde, racchette, palle da tennis, abbigliamento sportivo, abbigliamento tennis, grip

Garden Tennis Abano e Protennis

ProtennisGardenAbano1

Garden Tennis Abano e Protennis

Garden Tennis Abano e Protennis, la testimonianza di un incordatore che da anni offre il servizio ai propri associati.

Amici tennisti, sono Gianluca Magro e dirigo con mio fratello Marco il Garden Tennis di Abano Terme, siamo entrambi maestri di tennis ed incordatori. Per vocazione siamo sempre attenti al servizio che rivolgiamo ai nostri associati, ed uno dei servizi di cui andiamo sicuramente fieri è il centro incordature. Presso il nostro circolo è possibile provare le racchette e scegliere l’incordatura più idonea. Durante le ore di lezione, gli incontri a squadre e la quotidiana vita di circolo, siamo impegnati nel consigliare i giusti materiali non solo per migliorare le prestazioni dei nostri atleti ma anche per preservarli da infortuni che scelte errate possono provocare. Sono onesto nel dire che pur conoscendo la Protennis da anni ed acquistando prodotti per la manutenzione campi da loro, sulle corde ero scettico. Ci siamo arrivati per gradi, ovvero dopo prove pratiche il cui risultato dava poco spazio a fraintendimenti.

ProtennisGardenAbano2

Io e mio fratello abbiamo esigenze d’incordatura differenti e questa è una fortuna in quanto abbiamo potuto approfondire prove e sensazioni differenti. Marco non gioca con i poliesteri, le ore in campo sono tante ed il suo braccio ne risente. Ha sempre giocato con multifilamento di qualità spendendo non poco e rompendo spesso. Un giorno gli viene data in test la Fibertech Titanio, consigliata da Naccari come una delle ultime tecnologie che mantiene elevato comfort ma nel contempo aumenta la durata rispetto ad altri prodotti presenti nel mercato. Marco la prova e da allora non se ne stacca più e non solo, comincia a consigliarla a molti e tutti rimangono sensibilmente soddisfatti. Nel giro di un anno scompaiono quasi tutti gli altri multifilamento dal nostro laboratorio.

Io preferisco i poliesteri ed incuriosito mi faccio dare una campionatura. Cercavo una corda di qualità che potesse soddisfare le categorie agonistiche dai 4.2 a 3.4. Provo Iron Magic e sbaglio il test, ovvero la incordo a tensione troppo alta. Montandola ho avuto buone sensazioni di flessibilità, pertanto taglio ed incordo a tensioni più basse. La musica cambia completamente, le sensazioni sono di controllo, e tenuta di tensione. Comincio a montarla su racchette tradizionalmente rompicorde con 16×18 e questa tiene. Ad oggi questa è la corda che monto di più e che più ha riscontrato successo tra i giocatori, unico difetto: si rompe poco, infatti la tagliamo tutti prima per sfinimento. All’inizio di questo anno mi viene presentata la Silvery come un Co-poliestere di caratteristiche diverse, più adatto a giocatori che ricercano la spinta. Provo il calibro 1,23 e mi piace subito, bisogna starci attenti perché spinge veramente, però ha un comfort che non pensavo potesse avere un poliestere. Il dato più positivo per me è che si rompe prima e sono ora curioso di provare il calibro 1,19. Le montiamo a molti estimatori di poliesteri che si dividono tra Iron Magic e Silvery.

Questa è la mia esperienza e spero possa essere utile ad altri.

Garden Tennis Abano

Magro Gianluca